Alimenta l’aiuto fraterno

1.   Che il Signore ci guardi da tanta rovina. Egli ravvivi invece in noi la vita del suo Spirito Santo, e veramente ci faccia, oggi e sempre tutti un cuor solo e un’anima sola con Lui, tutti uniti nei pensieri, negli affetti, nelle opere, tutti ferventi e affuocati nel Suo santo amore, come dice l’epistola della Messa di oggi: “in Charitate radicati et fundati” (Eph. III). (L I,525)

2.   Specialmente aiutiamoci fraternamente con la orazione. (L II,401)

 

3.   A questo spirito si deve unire un grande spirito di orazione: fin qui io ho pregato poco: bisognerà che per l’anima mia e pel bene della Congregazione preghi molto molto di più. (L I,142)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.