PER LA SUA NASCITA . . . UNA ROSA

La Nascita di Luigi Orione

Maggio 1872. Pontecurone.
Carolina Feltri, sposa di Vittorio Orione, aspettava un bambino. E’già all’ottavo mese della sua dolce attesa e si prepara al grande giorno, come tutte le mamme con la preghiera alla Madonna. Le popolane di Pontecurone hanno l’abitudine di raccogliersi, durante il mese di maggio, nel cortile di una famiglia dove, dipinta sul muro verso il cortile, si venera un’Immagine di Maria. Esse stesse la adornavano di fiori e rose. Si tramanda che in quell’anno tutte le rose della ghirlanda appassirono com’è naturale, tranne una che si conservò più a lungo bella e fresca.

Il fatto fu notato e riferito al pio canonico don Michele Cattaneo che sentenziò: “ Certo , questo è un segno che il Signore e la Madonna santissima vogliono fare una grazia speciale al nostro paese”. Nel mese successivo il 23 giugno nacque Luigi Orione. Tra le frequentatrici della pia pratica mariana dinanzi a quell’immagine della Madonna dicono le testimonianze c’era anche mamma Carolina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.